Facciamo un Orto di Classe

Martedi 21 aprile 2015, alle 10:00 presso l’ Istituto comprensivo A. Gatto di Battipaglia, si è tenuta la presentazione del progetto Facciamo un orto di classe , organizzato dalla O.P.Terra Orti e attuato da Legambiente Campania. Erano presenti il presidente della O.P. Terra Orti Alfonso Esposito, il direttore della O.P. Emilio Ferrara, il presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo, il responsabile Agricoltura di Legambiente Campania Valerio Calabrese, il dirigente scolastico della scuola A. Gatto Fortunato Ricco e il dirigente dell’Istituto Professionale Alberghiero E. Ferrari di Battipaglia Daniela Palma. Da una recente indagine del Ministero della Salute e’ emerso che il 22,1% dei bambini di 8-9 anni e’ in sovrappeso e il 10,2% è in condizioni di obesita . In particolare in Campania(patria della Dieta Mediterranea) 1 bambino su 3 è affetto da obesità e sovrappeso. Le cause di questo fenomeno vanno da ricercate soprattutto nelle cattive abitudini alimentari e nella sedentarieta . Per questa ragione Legambiente e Terra Orti sono impegnate da anni con iniziative e progetti tesi alla promozione di stili di vita e regimi di vita salutari. Lo scopo di questo progetto è quello di rendere consapevoli gli alunni di essere parte integrante dell’ambiente e di far conoscere i ritmi biologici della terra sporcandosi le mani e ottenendo un prodotto tangibile. Cio consente di promuovere nei giovani e nelle loro famiglie una maggiore consapevolezza del proprio stile di vita,cosi da favorire il cambiamento delle abitudini anche fuori la scuola. Ogni classe degli istituti che hanno aderito all’iniziativa potra realizzare un piccolo orto biologico e gli alunni saranno impegnati in tutte le fasi della produzione degli ortaggi. Tra le azioni si prevedono oltre ad incontri pratici di orticultura anche visite guidate ad aziende e strutture didattiche dedicate, come il Museo della Dieta Mediterranea di Pioppi, di recente affidato a Legambiente. Il primo incontro si svolgera  in Aula, il secondo, il terzo e il quarto incontro saranno in orto, mentre il quinto e ultimo incontro prevede un evento finale dove verranno mostrati i risultati ottenuti.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *