V Simposio Internazionale sul fico, Napoli dal 31 agosto al 3 settembre

Il V Simposio Internazionale sul fico si terrà presso la Sala Conferenze dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” (Italia) dal 31 agosto al 3 settembre, 2015 sotto gli auspici della Society for Horticultural Science (ISHS), organizzato dal Dipartimento di Agraria, Università degli Studi di Napoli “Federico II” e dal Dipartimento di Scienze Agrarie e Forestali, Università di Palermo, con il patrocinio della Regione Campania, del Parco nazionale del Cilento e del Consorzio Fico essiccato del cosentino.

Il Fico (Ficus carica  L.) è ampiamente piantato in tutta la regione del Mediterraneo, ed è ben adattato alla siccità e alle alte temperature. L’Organizzazione per l’Alimentazione e l’Agricoltura delle Nazioni Unite (FAO, 2012) stima che i fichi vengono raccolte da 380.000 ettari, che producono più di un milione di tonnellate l’anno. La Turchia produce circa il 26% di fichi mondiale.

Opere storiche documentano l’importanza costante e l’apprezzamento di fichi nell’area del Mediterraneo: la raccolta dei fichi è stata rappresentata nella piramide di Giza, costruita nel periodo tra il 4000 e il 1500 ac; Plinio il Vecchio nella sua Storia Naturale menziona “Cento e undici osservazioni” sul fico.

Il Fico è arrivato in Italia, probabilmente durante la civiltà greco-romana. Da allora, la sua coltivazione si è diffusa rapidamente in tutte le regioni del Sud Italia, in particolare nel Cilento (Campania) ed a Cosenza (Calabria), dove la produzione di fico è protetta da due diversi denominazione d’origine protetta (DOP): “Fico Bianco del Cilento” e “Fichi di Cosenza“.

Tenendo conto delle più recenti scoperte scientifiche e tecniche, i principali argomenti da discussione sono:

  • Biodiversità e Genetica delle risorse;
  • Genomica e trascrizione  dell’informazione;
  • Albero Biologia e ecofisiologia;
  • Il Sistema Symbiosis caprificazione;
  • Riproduzione vegetale e Nursery dell’Organizzazione;
  • Piantare Sistemi e frutteto di Gestione;
  • Malattia e Pest Control;
  • Frutta di qualità e post-raccolta Technologies;
  • Uso industriale e farmacologica della figura;
  • Marketing.

Il programma prevede conferenze tenute da relatori invitati in ciascuna delle sessioni ed un , tour tecnico nel Cilento (Campania), in tutta l’area della Denominazione di Origine Protetta “Fico Bianco del Cilento”.

Terra Orti, che da alcuni anni si sta occupando della commercializzazione del fico cilentano, parteciperà ai lavori di lunedì 31 agosto e di martedì 1 settembre con uno spazio espositivo e con incontri informativi sul progetto di ricerca New Orto Chain.

Informazioni relative al Simposio sono sul sito web: http://www.soishs.org/fig.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *